Le Stories di Instagram sono come un soufflè al limone

Instagram è il social network più utilizzato dalle nuove generazioni e da chi desidera migliorare il proprio personal branding è in costante ascesa e ad oggi conta oltre 14 milioni di utenti attivi nella sola Italia. Malgrado il successo di pubblico e notorietà conquistati dal social e la quantità di aziende che ne sfruttano le peculiarità, molte piccole e medie imprese italiane restano ancora diffidenti nei confronti di quella che è a tutti gli effetti una fonte di traffico e visibilità come ne esistono poche altre. Insomma, non tutti sono convinti che le Instagram Stories possano incrementare davvero l’appeal mediatico di un brand. Sarà così o è il caso di dare una chance alle famigerate Stories?

Cosa sono le Instagram Stories e perché hanno riscosso tanto successo?

Le storie di Instagram sono uno strumento divertente e creativo per raccontare la propria quotidianità, piuttosto che le novità che interessano il marchio o l’azienda. Le storie di Instagram sono finestre spalancate sul proprio mondo, che in pochi secondi mostrano uno spaccato esclusivo delle attività in corso. Sono uno strumento efficace, simpatico, effimero (restano online per sole 24 ore, trascorse le quali vengono automaticamente eliminate) e, soprattutto, immediato. Un po’ come un piccolo soufflè al limone: lo gusti in un boccone, è leggero e ti lascia quel sapore fresco in bocca che ti fa venir voglia di mangiarne a volontà!

Secondo le ultime statistiche, gli utenti sono particolarmente interessati alle Stories, poiché queste mostrano cosa sta succedendo in tempo reale, son rapide e poco costruite. Dietro al successo delle storie c’è la percezione che queste siano autentiche e genuine, soprattutto se paragonate ai contenuti tradizionali offerti da Instagram, i quali appaiono molto più patinati e studiati.

Le Stories hanno il potere di ridurre la distanza tra gli utenti e il brand ed umanizzare un social che somiglia sempre più ad una vetrina. Inoltre, l’impossibilità di costruire e manipolare i video condivisi, poiché in real time, li rende assolutamente sinceri e attendibili agli occhi dell’utenza. Le statistiche suggeriscono anche che le storie di Instagram hanno il potere di aumentare sensibilmente l’interazione: gli utenti si sentono più coinvolti, avendo la possibilità di partecipare ai sondaggi e di lasciare commenti non visibili agli altri.

Live Video on Instagram Stories from Instagram on Vimeo.

Insomma, le storie piacciono perché non celano alcun trucco, non sono il frutto di nessun lavoro di editing o set fotografico e puntano unicamente sull’autenticità e sull’immediatezza del messaggio veicolato. Ciò non significa che sia meglio trascurare i contenuti e non curarne più la grafica, la fotografia e la post produzione, ma vuol dire aggiungere all’essenza di Instagram (la fotografia appunto) un lato più social, più umano e meno costruito. Su 800 milioni di utenti iscritti e regolarmente attivi, circa 300 milioni creano ogni giorno nuove Stories.

I brand e le storie di Instagram Stories: la storia di una liaison senza fine

Sono tante le aziende che usano le Stories di Instagram per aumentare il proprio appeal e per costruire un rapporto di fiducia con i propri clienti. Ecco qualche esempio utile per ripensare la propria strategia di social media marketing e comprendere meglio il potere e la portata delle storie di Instagram. Ad oggi, Starbucks – come sempre mi sento di dire –  è uno dei migliori esempi di storie che pubblicizzano un brand attivo nel mondo della ristorazione. Malgrado queste siano quasi sempre incentrate su un muffin o una semplice tazza di caffè, le Stories condivise da Starbucks non risultano mai banali, fidelizzando milioni di persone in tutto il mondo, esattamente come farebbe lo spot televisivo più indovinato!

Io adoro anche le stories di Coffe Clothes: sondaggi, foto dei negozi, foto degli accessori. Argomenti coinvolgenti per le clienti giovani che possono dire la loro in maniera diretta. Il branding è perfettamente curato in ogni dettaglio: colori, tono informale e divertente.

 

come utilizzare le instagram stories per il personal branding

 

J-Crew, invece, sfrutta a proprio favore una delle caratteristiche precipe delle Stories: la loro durata. In che modo? Considerato che queste restano online soltanto 24 ore, la casa d’abbigliamento statunitense promuove offerte speciali limitate nel tempo, facendo leva sulla paura dei clienti di perdere l’offerta. I

Qualche consiglio utile per far crescere un brand usando le Stories di Instagram

Sono migliaia le aziende che usano questo innovativo strumento per pubblicizzare un prodotto o un’idea, rendere virale un’immagine o una frase e consolidare una strategia di vendita. Se quello che vuoi pubblicizzare è un progetto nel quale hai investito molte energie e in cui credi fermamente, allora dovresti fermarti un attimo e leggere i consigli riportati di seguito. Nonostante le Stories siano uno strumento che per avere successo necessiti di una buona dose di fantasia, creatività e buon gusto, non esiste un’unica via, ma ogni azienda deve trovare il proprio percorso, individuando gli elementi su cui puntare e le caratteristiche da far emergere.

1. Realizzare appuntamenti e rubriche

Se intendi optare per questa strategia, ricorda che ciascuna rubrica di cui ti occuperai dovrà piacerti davvero, appassionarti e spingerti a trovare nuove informazioni da poter condividere con i tuoi seguaci. Soltanto in questo modo riuscirai a trasmettere l’entusiasmo e la positività di cui i lettori hanno bisogno. Puoi optare anche per rubriche che mostrino i backstage dei tuoi video o delle tue foto. Non è necessario che si tratti di scatti creativi. Puoi limitarti a mostrare ciò che stai studiando per rendere migliore il tuo blog e trasmettere valori positivi ai tuoi follower, quali l’impegno, la volontà, l’abnegazione e così via. Ovviamente, non dimenticare l’importanza di una buona dose di umorismo e di autoironia, due alleati che ti permetteranno di entrare più facilmente nelle grazie del tuo pubblico!

2. Creare uno stile riconoscibile

Ogni brand ha bisogno di un marchio di fabbrica che non venga usato da nessun altro. Di un elemento che lo renda immediatamente riconoscibile, una firma che accompagni il proprio nome e che stimoli la fantasia degli utenti. Che si tratti di una frase, piuttosto che di una parola, di un saluto o di un colore, poco importa. Col passare del tempo, lo stile del marchio entrerà a far parte dell’immaginario della tua folta schiera di seguaci e grazie a questo tutti ti riconosceranno immediatamente. Crea uno stile innovativo ed originale e trasformalo nel tuo cavallo di battaglia. Ma fai molta attenzione a non copiarlo: sarebbe controproducente!

3. Mostra sempre gli errori e i miglioramenti che hanno segnato il tuo percorso

Il pubblico attivo sui social network vuole essere partecipe degli eventi e delle cose che sono capitate ai propri amici e conoscenti. Per aumentare l’interesse dell’utenza, potresti raccontare quanto appreso ad un corso di formazione, o sviscerare qualche segreto circa gli errori commessi e i piccoli obiettivi centrati. Le Stories di Instagram ti permettono di avvicinarti alle altre persone: sfrutta a tuo favore questa possibilità e conquista la fiducia dei tuoi followers! Inoltre, quest’approccio renderà molto più utili i tuoi aggiornamenti, considerato che in questo modo potresti fornire consigli a chi sta intraprendendo un percorso simile al tuo, aiutandolo a venire a capo degli ostacoli e di eventuali problemi. Questa è una strategia che ti renderà umano agli occhi degli altri, poiché le tue esperienze di vita diverranno un esempio per tutti coloro che ti seguono e hanno bisogno di credere nelle proprie capacità.

4. Descrivere i post pubblicati

Da qualche tempo, Instagram consente di condividere link insieme alle Stories. In questo modo, avrai la possibilità di postare un articolo, un argomento, un pensiero poetico e al contempo, raccontare di cosa parla, spiegando i motivi per cui potrebbe tornare utile leggerlo. Non dimenticare che ogni storia deve essere breve e immediata. Punta sempre sulla qualità e non sulla quantità.

5. Mostrati generoso e sincero

I social servono a promuovere se stessi, il proprio brand, i propri servizi ed articoli e per farlo al meglio è necessario far leva su alcuni valori che ogni utente pretende sempre. Per piacere agli altri, la prima regola è essere sinceri, sia verso se stessi che verso il prossimo. La sincerità e l’onestà intellettuale sono due caratteristiche inalienabili, fondamentali per creare relazioni autentiche. I valori positivi sono quelli più apprezzati, pertanto, chiunque si mostrerà generoso, offrendo al prossimo consigli utili, avrà certamente un ritorno d’immagine positivo. Esattamente come nella vita, anche sul web è fondamentale essere trasparenti, generosi e soprattutto coerenti con quel che si è e che si rappresenta. Aver voglia di fornire un servizio utile e farlo con entusiasmo ti aiuterà a farti apprezzare dai tuoi seguaci e caricherà il tuo brand di valori positivi.

6. Imposta una strategia vincente

Prima di partire con un progetto bisogna individuare sempre degli obbiettivi chiari e precisi. E per centrare gli obiettivi occorre una strategia. Usare le Stories di Instagram per aumentare la visibilità del tuo brand significa studiare a fondo ogni cosa che pubblicherai. Ed ogni post dovrà far parte di una precisa strategia. Ciò non vuol dire perdere la spontaneità e recitare come se si facesse parte di un copione, ma significa curare nel dettaglio i propri contenuti ed offrire sempre il miglior servizio possibile agli ascoltatori, restando fedeli ai propri valori, alle proprie ispirazioni, al proprio modo di vedere le cose. Quindi, spazio alla creatività, alla precisione e alla coerenza. Tre elementi che presi singolarmente difficilmente riscuotono successo, ma che insieme costituiscono un valore aggiunto non da poco. Pianifica i tuoi obiettivi, trai ispirazione dai tuoi modelli (a tal proposito non dimenticare di salvare i post che ritieni interessanti nelle tue Raccolte) ed organizza il lavoro.

Dai una possibilità ad Instagram Stories, divertiti e ricorda la parola d’ordine è: leggerezza! Tra 24 ore quel contenuto non esisterà più 😉

Lascia un commento