Se sei un social media manager o ti trovi a gestire diverse pagine social aziendali devi conoscere alla perfezione i tool per programmare i social network. Non solo migliorano l’organizzazione dei calendari social, ma migliorano anche la tua vita professionale, liberando tempo che potrai utilizzare per altri lavori.

Perché utilizzare i tool per programmare i social network

Quando ti ritrovi a dover gestire diversi account social di diverse realtà i tool di programmazione sono l’ideale. In un solo colpo puoi programmare diversi calendari editoriali e avere una visione chiara e dettagliata dell’andamento di tutti i social che gestisci.

In più ritroverai i profili e gli account di tutti i clienti in un solo posto e potrai modificare le uscite con una rapidità notevole.

I tool di programmazione per i social sono molto utili perché, la maggior parte, permette la gestione degli account a più mani per cui, se su un cliente lavorate in due o tre persone è ancora più comodo accedere in un posto solo a tutti i contenuti.

Programmare Facebook: servono ancora i tool?

Vorrei analizzare con te però un aspetto particolare della programmazione dei social network che ho visto cambiare negli ultimi anni. Sto parlando della gestione di Facebook. Se prima anch’io non potevo fare a meno di Hootsuite, tool a cui mi appoggio da anni per la programmazione dei social network, da qualche anno devo ammettere che mi trovo più comoda a programmare Facebook direttamente dalla piattaforma di Mark Zuckerberg.

programmare Facebook servono ancora i tool

Diversi aspetti mi hanno portato a questa scelta:

  1. Praticità: Facebook è una piattaforma che vive ormai di vita propria e grazie anche Business Manager permette di curare ogni aspetto di pagine e sponsorizzate. Fino a qualche mese fa quando si poteva ancora modificare l’anteprima del link pubblicato – ammetto che era una delle mie funzioni preferite – programmavo il post con link, modificavo testo e immagine e voilà, il post quasi perfetto era lì davanti a me. Potevo vedere subito come sarebbe stato una volta pubblicato. Ora non si può più modificare il testo dell’anteprima del link post ma la possibilità di creare caroselli e di scegliere l’immagine di anteprima sono ancora comodità che i tool non danno
  2. Possibilità di programmare le adv: una volta programmati i post direttamente da Facebook si possono programmare anche le sponsorizzazioni dei post stessi. Questa è la funzione che preferisco! Andando infatti in Gestione Inserzioni e scegliendo di sponsorizzare i post, Facebook ti farà vedere sia i post già pubblicati che i post programmati. In questo modo basta scegliere il giorno e l’ora in cui far partire la sponsorizzazione e il gioco è fatto, non ci pensi più per tutto il mese
  3. Possibilità di taggare: è vero, ci sono tool come Postpicker, che ti permettono di taggare nei post di Facebook direttamente dal tool. Ma se, come me, non sei cliente di questa piattaforma tutta italiana il problema rimane. Programmando da Facebook sei sicuro di taggare le pagine quando necessario per migliorare le digital pr

Che tool per programmare tutti i social?

Per tutti gli altri canali social però il problema rimane. Twitter, G+ (?! esiste ancora G+? Per certi miei clienti a quanto pare sì…), Pinterest, Instagram hanno il passaggio obbligato dai tool per programmare il calendario mensile. Io sono fedele da anni ad Hootsuite, più per abitudine che per qualche motivo analitico o super professionale 🙂

Mi piace il fatto che ho la possibilità di aggiungere componenti al team e assegnare solo alcuni social a persone diverse. In più, soprattutto su Twitter, permette di fare ricerche di hashtag in una colonna dedicata e non solo.

Negli anni mi è capitato di utilizzare diverse volte anche Buffer – molto carino a livello grafico e intuitivo – e Postpicker tutto italiano e molto molto bello a livello grafico e di organizzazione dei contenuti.

Esiste poi un tool molto completo che ho adorato quando mi è capitato di utilizzarlo che è CoSchedule. Permette di programmare non solo le uscite social ma anche le uscite del blog! Una comodità incredibile. In pratica programmi l’uscita del tuo blog post o del tuo articolo o pagina su WordPress e, prima ancora che venga pubblicato, puoi programmare anche la sua uscita sui social. Grazie a questa funzione è un po’ più caro degli altri tool di programmazione ma direi che li vale tutti.

E tu hai mai provato a programmare Facebook direttamente dalla piattaforma? Attendo i tuoi commenti e i tuoi suggerimenti 🙂

Ooops quasi mi dimenticavo: un regalo per te!

Vuoi iniziare l’anno investendo sulla tua formazione e sbaragliare la concorrenza grazie a una vera strategia di comunicazione web? C’è un regalo per te!

Sconto del 20% su Wonder Strategy

Prenota entro il 31 gennaio il tuo posto a Wonder Strategy, il workshop dedicato alla social media strategy e risparmia quasi 20€